Coperture assicurative Strutture Sanitarie

Comunicato Stampa ASSIMEDICI

ASSIMEDICI decolla nelle coperture delle Strutture Sanitarie

“Siamo pronti”, dichiara il Presidente Attilio Steffano “a fornire le coperture obbligatorie a carico delle strutture sanitarie private previste dalla Legge 24/2017 “Legge Gelli” e anticipatamente conformi (sia per condizioni che per massimali) ai dettati degli emanandi decreti attuativi.” Tra le soluzioni disponibili anche quelle progettate in cooperazione con Victor Insurance Italia, agenzia di sottoscrizione e membro del Marsh & McLennan Companies. “Questo nuovo segmento di mercato”, prosegue Steffano, “conta in Italia oltre 60.000 realtà, spaziando nelle operatività più variegate: dalle RSA, Poliambulatori, Studi Odontoiatrici, Case di Cura ad ogni altra realtà classificabile tra i soggetti, ancora poco consapevoli, dell’essere sottoposti al nuovo obbligo assicurativo”. La possibilità di sottoscrivere le nuove coperture, in cooperazione con Victor Insurance Italia, sarà immediatamente disponibile per i 1.700 intermediari con un accordo già attivo con ASSIMEDICI e previa attivazione di un’apposita area riservata corporate. E’ prevista l’opportuna assistenza da parte dell’ufficio corporate oltre alla dedicata formazione specifica. Saranno disponibili per tutte le Strutture Sanitarie Massimali per anno/sinistro da € 2.000.000 a € 15.000.000 con franchigie da € 1.000 a € 10.000. “Ci siamo strutturati” spiega ancora Steffano “per aprire nuove collaborazioni sia con gli intermediari che necessitano di coperture per le strutture sanitarie già loro clienti che con quelli che vorranno iniziare ad attivarsi nel settore”. Delle Strutture che aderiranno verrà verificato lo stato di adeguatezza alla Legge 24 (Legge Gelli) e garantito un supporto nella formazione del personale sanitario con 80 crediti ECM – FAD entro il 15/12/2019. Un importante ausilio a tutti quei sanitari per i quali potrebbe essere davvero difficile completare i 150 crediti per l’aggiornamento professionale (ECM – Educazione Continua in Medicina) previsti obbligatoriamente per il triennio 2017-2019: infatti, superata questa scadenza, gli Ordini saranno costretti ad avviare l’iter procedurale in sede disciplinare.

 

BOOM DI ASSICURAZIONI PER SMARTPHONE

Ormai gli smartphone rappresentano nella vita quotidiana, non più un semplice oggetto, bensì un vero e proprio status symbol, tanto che alcuni devices hanno raggiunto costi esorbitanti. Data l’importanza e la fragilità di questi oggetti, sempre più consumatori ritengono necessario effettuare un’assicurazione smartphone. Le statistiche confermano questo dato, infatti, gli smartphone sono in assoluto la categoria più assicurata, superando anche le biciclette: i cellulari rappresentano in Italia il 68% del totale degli oggetti assicurati, con un dato in crescita del +117% rispetto all’anno scorso. Sappiamo tutti bene quanto sia prezioso ed indispensabile, e soprattutto quante informazioni oggi uno smartphone contiene su di noi e le nostre vite. Sicuramente l’idea di stipulare un’assicurazione smartphone risulta quasi indispensabile ed è per questo che è boom di assicurazioni per smartphone.

ASSICURAZIONI E STRESS TEST

Saranno quattro i gruppi assicurativi italiani (Assicurazioni Generali, Unipol Gruppo Finanziario, Intesa Sanpaolo Vita, Poste Vita) che parteciperanno all’esercizio di stress test assicurazioni 2018, finalizzato a valutare la capacità del settore assicurativo europeo di resistere a condizioni avverse. A renderlo noto l’Autorità europea per le assicurazioni e la previdenza (EIOPA). L’esercizio, si legge in una nota dell’IVASS, sarà avviato nella prima metà del mese di maggio. I dati dovranno essere forniti dai gruppi partecipanti nel mese di luglio, i risultati pubblicati a dicembre 2018, secondo la tempistica disponibile sul sito internet dell’EIOPA.L’esercizio considererà scenari che includono sia variabili finanziarie che assicurative e richiederà altresì informazioni qualitative sulle potenziali implicazioni del cyber risk.

LE ASSICURAZIONI DEL FUTURO. MARATONA DI IDEE A RONCADE.

Si terrà a Roncade, in  provincia di Treviso, il prossimo 6 e 7 aprile, nell’ambito della H-ACK Insurtech in H-FARM una maratonea di idee sulle assicurazioni del futuro.  I partecipanti dovranno mettersi alla prova nel corso di una maratona di idee di 24 ore e sviluppare soluzioni innovative su come la tecnologia potrà proteggere la salute, la famiglia e il tenore di vita nel tempo o su come sfruttare i big data per capire i bisogni dei clienti e interpretare l’evoluzione del rischio. Nel corso dell’evento si terrà uno speciale Hiring Day durante il quale i partecipanti dell’H-ACK avranno opportunità di sostenere colloqui informali con i responsabili di alcune tra le più importanti compagnie di assicurazione e le principali aziende operative nel campo dell’innovazione tecnologica. I rappresentanti delle compagnie e delle aziende comporranno la giuria che selezionerà i vincitori. I due progetti migliori riceveranno un premio da 2.000 euro ciascuno e gli ideatori avranno la possibilità di svilupparli, oltre ad avere l’opportunità di fare uno stage in una delle aziende coinvolte nell’H-ACK Insurtech.